LA VITA A SCUOLA

ORARI
La Scuola dell'Infanzia è aperta per 10 mesi all'anno,
- dalla seconda settimana di settembre a fine giugno secondo il calendario scolastico Mínisteriale e Regionale, per le normali attività didattiche,
Il mese di luglio, per quattro settimane, è dedicato alla scuola estiva.
E' organizzata con un orario giornaliero massimo di 8 ore continuate, dal lunedì al venerdì:
l'apertura e la chiusura del plesso scolastico sono comprese fra le h. 08,00 e le 16,00.
L'uscita intermedia per il ritiro dei bambini è fissata alle ore 11.45(per chi non usufruisce del servizio mensa) oppure dalle ore 13 alle ore l3.30.
I bambini fino alle ore 9,00 si dedicano ad attività collettive svolte in salone o in sezione: giochi organizzati e spontanei.
Alle h.9,00 si dedicano alla preghiera comunitaria.
Poi si dividono nelle sezioni , dove vengono svolte le attività programmate, fino alle h.11,45.
Alle 11,45 si preparano per il pranzo che viene consumato in refettorio.
Il lasso di tempo che va dalle 12,45 alle 13,30 è utilizzata per altri tipi di attività ricreative e di svago in salone o in cortile (giochi vari, danze, racconto di fiabe, visione di filmati, ascolto di musica ...) e per l'uscita facoltativa.
Dalle 13,30 alle 15,30 i bambini di 4-5 anni riprendono le attività di sezione e/o laboratorio, per i bambini di 3 anni, che lo desiderano, è previsto il riposo pomeridiano.
La vita quotidiana alla scuola dell'Infanzia con i suoi ritmi comuni, dalla preparazione per il pranzo alle attività, è ricca di spunti educativi che devono essere e vengono tenuti in grande considerazione.

REFEZIONE
La Scuola offre il pranzo completo che viene servito all’ interno, nella sala mensa.
Il pranzo viene servito dalla ditta CAMS di Alessandria che offre un menù ruotato su quattro settimane.
Il menu è approvato dall'A.S.L. di competenza, viene distribuito ai genitori e affisso all'ingresso.

ORGANIZZAZIONE SCOLASTICA

LO SPAZIO SCOLASTICO
La scuola dell'Infanzia si propone di costituire un ambiente sereno, stimolante ed accogliente,
capace di sollecitare interessi e gratificazioni, sia per il bambino che per il docente.
Essendo paritaria e avendo abbattuto le barriere architettoniche, può accogliere anche bambini ìn
situazione di Handicap, previo accordo con la famiglia e gli organismi di competenza.
Questa' anno i bambini iscritti sono 26 pertanto si organizza una sola sezione con una maestra e una educarice
La sede è così organizzata:

  • due aule- molto luminose, alle quali si accede dal salone, dispongono di arredi, oggetti e materiale didattico strutturato e non, per il gioco sia individuale che di gruppo. All'interno della sezione sono organizzati angoli-gioco.
  • In una aula si accolgono i bambini al mattino per un periodo dedicato al gioco manipolativo.
  • Nella seconda aula si attuano le attività organizzate della giornata e i giochi liberi e guidati.

La sezione è gestita da una insegnante che, insieme con la educatrice, sviluppa la programmazione didattica annuale.

- un’ altra aula viene usata per i bambini che nel pomeriggio sono abituati a riposare;
- un salone grande in cui i bambini vengono accolti al mattino e in cui trascorrono le ore del pomeriggio nelle giornate di pioggia e durante l’inverno. Esso viene utilizzato nei giorni prestabiliti per il corso di inglese e/o per le lezioni di musica e per le attività di psicomotricità;
- la sala mensa con i tavoli adatti ai bambini, che consumano il pranzo in sede, assistiti dalle insegnanti e da una collaboratrice;
- una segreteria adibita all'espletamento di tutte le pratiche amministrative;
- servizi igienici attrezzati a misura di bambino, con appositi spazi dove sistemare gli oggetti per la cura personale;
- un giardino e un cortile che circonda tutto l'edificio, opportunamente attrezzati per l'attività all'aria aperta.

LE RISORSE PROFESSIONALI

Alla insegnante spetta condurre il bambino ad acquisire le conoscenze e a raggiungere gli obiettivi relativi alla comunicazione, al comportamento con il dovere di condividere ed attuare la proposta educativa della scuola e quindi i valori cui essa si ispira e le finalità a cui tende. Ogni educatrice, come previsto dalla legge, è responsabile del proprio gruppo di bambini; detta responsabilità è comunque condivisa da tutta la comunità educativa.
Ad una educatrice si richiede:

  • una solida preparazione pedagogica e competenza professionale;
  • una scelta di fede che diventa testimonianza cristiana di vocazione;
  • la consapevolezza che il compito educativo si attua attraverso la testimonianza della propria vita;
  • la disponibilità al lavoro collegiale, non solo didatticamente ma anche educativamente;
  • un atteggiamento di apertura e dialogo con i bambini e con le famiglie,
  • un costante e profondo impegno nell'aggiornamento;
  • la consapevolezza che le esigenze del bambino cambiano con la società, quindi disponibilità ad aprirsi alle novità, senza peraltro misconoscere i valori ed i principi che sempre ci hanno ispirato.

Perché una programmazione diventi occasione di crescita e di maturazione, è indispensabile il coinvolgimento di tutte le persone operanti nella scuola, compreso il personale ausiliario, parte integrante della comunità educativa.

Coordinatore Didattico
Al Coordinatore Didattico, che svolge il suo ruolo a titolo di volontariato, spetta il compito e la responsabilità di stimolare, organizzare e coordinare tutte le attività della scuola..

Personale Docente: una insegnante abilitata all'insegnamento, e una educatrice ausiliaria con orario part time.
Personale ausiliare: una inserviente per la cura dell’ambiente e per la somministrazione dei pasti.

Il Consiglio Direttivo 

I compiti del Consiglio Direttivo sono di affiancare il Parroco, Presidente e Legale rappresentante della Scuola Paritaria, nel vigilare sul buon andamento della gestione stessa, nel proporre l’assunzione del personale laico, nello stabilire gli orari della scuola, i costi delle rette in base alle risultanze della gestione, nel fornire tutti gli indirizzi ritenuti necessari alla buona gestione della Scuola materna, tenendo conto delle varie proposte emerse dai Consigli di Intersezione

Il segretario affianca la segreteria della scuola nel curare tutti gli adempimenti burocratici e fiscali relativi alle quote, al pagamento delle fatture etc., nel preparare tutta la documentazione necessaria per ottenere dalle Autorità preposte l’autorizzazione all’apertura annuale di inizio scuola, le richieste di sovvenzione nonché la convocazione delle riunioni del Comitato e la conseguente verbalizzazione.

Questo sito utilizza cookie propri e di terze parti. Chiudendo questa notifica o interagendo con questo sito acconsenti al nostro utilizzo dei cookie. .We use cookies to improve our website and your experience when using it. Cookies used for the essential operation of this site have already been set. To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

  I accept cookies from this site.
EU Cookie Directive Module Information