PRINCIPI METODOLOGICI
Il percorso formativo viene concretizzato ogni anno dal Collegio Docenti con una progettazione metodologica educativa didattica per condurre il bambino ad acquisire le conoscenze e a raggiungere gli obiettivi relativi alla comunicazione, al comportamento e all’educazione religiosa trasversale a tutto il progetto.
La progettazione è ricca di contenuti e di proposte per lo sviluppo delle potenzialità del bambino ed è flessibile secondo il dinamismo dei suoi ritmi di apprendimento.
Le insegnanti della Scuola nella progettazione annuale tengono presenti i seguenti principi metodologici fondamentali:

la valorizzazione del gioco come ''risorsa privilegiata di apprendimenti e di relazioni."
Con il gioco vengono favoriti rapporti attivi e creativi nell'ambito cognitivo e relazionale,
si consente al bambino di trasformare la realtà secondo le sue esigenze interiori,
di realizzare le sue potenzialità e
di rivelarsi a se stesso e agli altri;

l’esplorazione e la ricerca che consentono al bambino di scoprire i diversi aspetti della realtà e dei sistemi simbolici della nostra cultura.
L'originaria curiosità di ogni bambino, nel clima della ricerca-azione, attiva confronti, pone problemi, costruisce ipotesi, elabora spiegazioni;

la vita di relazione in tutte le sue modalità: coppia, piccolo gruppo, grande gruppo, con o senza l’intervento dell’ insegnante.
Essa favorisce gli scambi, la risoluzione dei problemi, il gioco simbolico, il superamento dell'egocentrismo per porsi in atteggiamento di accettazione e di collaborazione con i compagni e con gli adulti;

la mediazione didattica: le strategie, gli strumenti e i materiali didattici strutturati e non, permettono al bambino di fare, di operare con le mani e con la mente, di 'imparare facendo";

l'osservazione e la verifica: l'osservazione occasionale e sistematica fa conoscere le esigenze del bambino, i livelli di sviluppo, le sue potenzialità per commisurare ad esse adeguati interventi educativi e didattici;

la documentazione: la raccolta delle attività e dei prodotti attraverso fotografie, cartelloni, oggetti costruiti, consente all’alunno di rievocare l'itinerario compiuto nella scuola, e di rendersi conto delle proprie conquiste.

I PIANI DI STUDIO PERSONALIZZATI
I piani di studio personalizzati si ispirano al concetto di personalizzazione intesa come valorizzazione delle motivazioni, delle attitudini, degli interessi e delle potenzialità di ciascun allievo. Si attuano attraverso lo sviluppo di percorsi educativi differenziati e adeguati alle capacità di ognuno.
Attraverso i Piani di studio personalizzati i docenti di ogni sezione adeguano il percorso formativo alle esigenze di ogni bambino.
Il piano di Studi Personalizzato è costituito dall' insieme delle Unità di apprendimento progettate dai docenti di ogni sezione.
Le Unità di apprendimento sono costituite dall' Insieme della progettazione di uno o più obiettivi formativi tra loro integrati, delle attività educative e didattiche unitarie, dei metodi, delle soluzioni organizzative e delle modalità di verifica.
Gli obiettivi formativi, così come previsto nelle Indicazioni Nazionali, sono costituiti da un insieme di obiettivi specifici di apprendimento delle varie discipline ed educazioni.
Le maestre della scuola dell'Infanzia predispongono entro il mese di novembre un Piano di Studi di massima per ogni sezione. Detto piano, che verrà illustrato ai genitori alla prima riunione utile, verrà man mano adeguato alle potenzialità e alle esigenze di ogni bambini.

PROGRAMMAZIONE EDUCATIVO-DIDATTICA
La programmazione educativo - didattica ha uno sfondo integratore che cambia annualmente, e viene presentata ai genitori ad inizio anno scolastico; è allegata al P.O.F. e depositata presso la segreteria della Scuola a disposizione di chiunque desideri consultarla.
La Programmazione educativo didattica tiene conto dei suggerimenti che ci vengono dalle Indicazioni Nazionali per l a Scuola dell’Infanzia.

ATTIVITA' DIDATTICHE
Le attività didattiche, elemento importante nell'attuazione della programmazione annuale, sono:
di sezione - svolte dall'insegnante di sezione con il suo gruppo di bambini, che per l'anno scolastico 2013/14 è di età eterogenea;
di intersezione o di laboratorio- svolte dalle insegnanti, a piccoli gruppi, con bambini di età omogenea o eterogenea nei giorni e nelle ore stabilite dal calendario settimanale.
Le attività di laboratorio comprendono attività cognitive e metacognitive, psicomotorie, logiche e percettive, manipolative, costruttive, pittoriche, plastiche ed espressive, e variano secondo i contenuti e la flessibilità richiesta dalla progettazione annuale.
In aggiunta alle attività didattiche la Scuola propone:

- "Educazione musicale" rivolta a tutti i bambini - permette al bambino di familiarizzare con le armonie musicali, con la finalità di consentire un primo approccio al linguaggio della musica attraverso il gioco, l'ascolto, l'apprendimento di canzoncine, il primo contatto con alcuni strumenti specie se costruiti con materiali di risulta. Gli alunni vengono inoltre preparati per partecipare alle serate dello Zucchino d’ oro, tre giorni canora organizzata dalla associazione “u michetin” di San Giorgio. L’attività musicale è inserita nell'attività scolastica da ottobre a giugno ed è condotta dalle insegnanti della scuola. E' previsto anche un progetto di musica offerto dai genitori con un insegnante esterno che con attraverso la fiaba e la musica stimola i bambini ad esternare i propri sentimenti e le proprie emozioni.
- "Língua straniera" (INGLESE) rivolta a tutti i bambini: offre loro la possibilità di un primo approccio con la lingua inglese attraverso il gioco, le canzoncine, i dialoghi, il mimo, l'apprendimento di alcune parole e di frasi ricorrenti, con l'obiettivo finale di stimolare le capacità di apprendimento ed il desiderio di conoscenza da sviluppare in futuro. E' un'attività di 30 minuti per i bimbi più piccoli e di 45 minuti per i bambini di cinque anni , settimanale, da ottobre a maggio, ed è condotta da una maestra laureata con ottime conoscenze della lingua inglese.
- Attività di psicomotricità rivolte a tutti bambini e condotte da una esperta laureata, con l' intento di aiutare lo sviluppo omogeneo del bambino e la sua maggiore integrazione nell'ambiente della scuola e fra i compagni. Questa attività si svolge nei mesi di ottobre novembre 2013 e poi da gennaio 2014 fino a maggio 2014.
Le esperte di inglese e psicomotricità aiuteranno le insegnanti nella preparazione delle recite scolastiche.

USCITE DIDATTICHE
La scuola organizza uscite didattiche integranti la progettazione annuale che hanno come obiettivo la conoscenza dell'ambiente circostante, il rafforzamento dell'autonomia e la socializzazione.
Alle uscite,che si svolgono nell’ ambito del territorio, partecipano tutti gli alunni, previa permesso firmato dai genitori.
Sono previste anche visite guidate in località più lontane con la partecipazione degli insegnanti, del personale della scuola e dei rappresentanti dei genitori.

VERIFICHE E VALUTAZIONI
La valutazione prevede:
- un momento iniziale, volto a delineare un quadro delle capacità con cui il bambino accede alla scuola materna; le insegnanti danno particolare valore alla collaborazione dei genitori per la conoscenza degli alunni.
- momenti interni alle varie sequenze didattiche, che consentono di aggiustare ed individualizzare le proposte educative ed i percorsi di apprendimento;
- dei bilanci finali per la verifica degli esiti formativi, della qualità dell'attività educativa e didattica e del significato globale dell'esperienza scolastica.
La scuola dell’infanzia non dà voti e giudizi.
La valutazione del suo lavoro si attua attraverso la raccolta degli elaborati dei bambini, delle fotografie degli oggetti costruiti durante l’anno scolastico e costruendo un diario personale e significativo per ogni alunno.

AMPLIAMENTO DELL'OFFERTA FORMATIVA: SCUOLA – CAMPO ESTIVO
La scuola estiva è un servizio alle famiglie che ne hanno necessità e si svolge nel mese di luglio per un periodo di quattro settimane, presso la scuola stessa.
I genitori possono accompagnare i bambini dalle ore 8,00 alle 9.00, presso la scuola e poi i bambini si dedicheranno ad attività diversificate nei giorni, secondo il programma stabilito: visite guidate, mattinate al mare o in piscina, attività all’aperto. Nel pomeriggio i bambini potranno riposare o dedicarsi ad attività ludiche fino alle ore 16.00. I bambini sono seguiti dal personale insegnante della Scuola e le giornate sono organizzate con attività educative, ludiche, espressive, ricreative.

PROGETTAZIONE FORMATIVA
Tutta l'attività educativa - didattica favorisce un cammino di educazione integrale del bambino e in questa ottica vengono promosse alcune iniziative e attività.

Per i Bambini:
Esperienze significative e feste da vivere insieme: festa di Natale, festa in maschera per Carnevale, partecipazione allo “ZUCCHINO D’ORO” , festa di "Fine anno"
Cammino educativo - religioso nei tempi forti dell'anno: Avvento-Natale, Quaresima-Pasqua, coinvolgendo anche genitori.

Per le Insegnanti:
Partecipazione a corsi e incontri di aggiornamento e formazione organizzati dalla FISM, dal Ministero della Pubblica Istruzione.
Partecipazione a seminari di formazione e meditazione per le Scuole Cattoliche della Diocesi.
Incontri mensili con una psicologa per un confronto collegiale sulle linee educative.

Per i Genitori:
- Incontri tenuti da esperti con argomenti di carattere educativo - Momenti di festa in occasione della festa di Natale e di ''Fine anno" - Assemblee di sezione e di Scuola.

MODALITA'DI COMUNICAZIONE CON I GENITORI
Per garantire un dialogo aperto e costruttivo e una collaborazione attiva ed efficace con le famiglie, la Coordinatrice Didattica e le Insegnanti sono a disposizione per colloqui individuali con le famiglie su appuntamento.

I rapporti con le famiglie sono periodici attraverso:
Assemblee di sezione all'inizio dell'anno –
Elezioni dei rappresentanti di sezione che attraverso il Consiglio di Intersezione riferiranno alla Coordinatrice didattica i vari suggerimenti emersi dai genitori. Tali proposte saranno poi valutati dal Consiglio Direttivo. Assemblea di Scuola –
Incontri a carattere formativo.
Queste convocazioni seguono la cadenza stabilita nel calendario definito dal Collegio Docenti e comunicato alle famiglie in tempo utile.

Questo sito utilizza cookie propri e di terze parti. Chiudendo questa notifica o interagendo con questo sito acconsenti al nostro utilizzo dei cookie. .We use cookies to improve our website and your experience when using it. Cookies used for the essential operation of this site have already been set. To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

  I accept cookies from this site.
EU Cookie Directive Module Information